I film che trasmettono le serate d’estate calde e sonnacchiose, quelli che non si vedevano da anni e che, riguardandoli, si prova un certo gusto

L’estate è cambiata: non è più quella secca dell’infanzia ma alterna ondate di umidità devastante a periodi più freschi. I programmi televisivi estivi invece, che ci sia Sky, Netflix o il digitale terrestre, non cambiano mai: sonnacchiosi e datati. Eppure non potendo uscire tutte le sere, capita nel fare zapping di trovare quel film americano che non vedevi da tanto ma che fa sempre piacere guardare quando il cervello è al pascolo. 1 di 2. Continue reading

Le cose che facevamo io e te

Una domenica sera a Montecarotto per festeggiare il compleanno di un’amica. Un locale in chiusura e un concerto di una band dell’Oregon dal sapore così west coast e dal suono ruvido dei primi Weezer, scanzonato alla Kooks, orecchiabile alla Thrills. E all’improvviso riassaporare momenti simili e dimenticati con la mia migliore amica, di quando eravamo giovani e single, prima di diventare mamme zie. Continue reading

Il quartiere nuovo

Secondo trasloco in quattro anni.
Tra agosto e settembre ho rimesso mano alla mia vita, l’ho chiusa nei cartoni e l’ho spostata di nuovo.
Ma spostare significa trovare.
In questi casi, ritrovare: se stessi, i propri sogni, la propria infanzia, e farne un punto su chi e cosa sono diventata.

Finalmente la casa nuova, in un quartiere nuovo, in una città nuova.
Sono passati mesi e manca ancora qualcosa, ma ne vediamo la fine.
Trasloco 10. Continue reading

66204

I chilometri dell’auto ibrida, 66204.
L’Italia fuori dal Mondiale.
Analogamente al movimento calcio Italia da rifondare e ricostruire, devo fare anche io lo stesso percorso (salvando però qualcosa di buono, io sì).
E poi, del buon Rosso Piceno. Continue reading