Colazione

La radio accesa nello studio e il suo gracchiare durante la colazione.

Di là, nello studio, la radio è già accesa. Gracchia, la sento gracchiare da qui, dalla sala/cucina, gracchia per orecchie che non sono lì per sentirla.
Mi era capitato una volta, nella casa studio di un amico collega. Lui la tiene in corridoio, su una mensola sopra il termosifone. Passando per andare in cucina la accese e rimase lì, con quelle voci che bisbigliavano basse. Che roba strana pensai allora.
Ho iniziato a farla anche io. O meglio, l’ho sempre fatto, anche nella casa al mare. Solo che non si è sempre presenti con se stessi, non ci si rende conto sempre dei propri gesti, a volte così comuni, eppure quando un altro fa la stessa cosa ci si sorprende, come fosse la prima volta, come se non lo si fosse mai visto pur avendolo fatto poche ore prima magari.
Vane ha patito in ogni tavola ambientata nella casa in Puglia le mattine e soprattutto le colazioni.
Solo all’ultimo si rifarà.
E, nel farlo, indosserà i pantaloncini del Torino della stagione 2015/16, l’ultima di Matteo Darmian, e infatti indossa proprio i suoi col numero 36. Quell’anno anche i pantaloncini azzurri del Napoli erano bellissimi, ma la stagione 2015/16 vedeva il Torino di Ventura (che bel ricordo macchiato dall’esperienza con la nazionale…!) approdare in Europa League e, dopo passaggi di turno esaltanti, andare al San Mames – la Catedral, come la chiamano i baschi – e fare l’impresa con uno storico 3 – 2 fuori casa che qualifica i granata. Partita per me la più bella di quell’anno, almeno la più emozionante, giocata sotto una pioggia battente (e come me la ricordo quella pioggia…per il Cammino mi sono ritrovata a San Sebastian e porca troia che pioggia, che pioggia…) e combattuta fino al diagonale appunto di Darmian.
Hanno messo pioggia 😑ma filtra uno spicchio di sole.
La radio gracchia ancora, io bevo il secondo caffè della mattina ed è iniziato il programma delle 9 su Radio Deejay.
Oggi ho un vallo da disegnare e nessuna delle mie protagoniste veste di calcio.
Anche se adesso che ci penso… 🤔

Say Something